Home Benessere L’importanza dei grassi nella dieta quotidiana

L’importanza dei grassi nella dieta quotidiana

sa Redazione-RiBio

I grassi sono oligoelementi e dovrebbero essere inclusi in una dieta equilibrata. Tuttavia, è necessario fare una distinzione tra grassi buoni e cattivi e la quantità di grasso deve essere controllata.

L'importanza dei grassi nella dieta

I grassi sono essenziali nella tua dieta? La risposta a questa importante domanda è sì, senza dubbio.

 I grassi appartengono a uno dei tre gruppi di oligoelementi insieme a proteine ​​e carboidrati. Dovrebbero quindi essere inclusi nella giusta proporzione in una dieta equilibrata e sana. 

L’importanza dei grassi fa però sorgere molti dubbi, soprattutto a causa dei tanti miti legati all’argomento.

Quindi abbiamo deciso di esaminare più da vicino l’importanza dei grassi e di essere specifici sull’argomento. Ti diciamo anche quali grassi esistono, quali sono i migliori e quanto dovresti assumere dalla tua dieta. Continua a leggere per saperne di più!

L’importanza dei grassi per le funzioni corporee

I grassi, chiamati anche lipidi, sono una parte importante della dieta della maggior parte degli organismi eterotrofi. I lipidi sono molecole importanti per molte forme di vita e hanno funzioni  sia strutturali che metaboliche. 

Ecco alcune di queste importanti caratteristiche:

  • Energia poiché un grammo di grasso produce in media di circa nove kilocalorie. 
  • Strutturale perché il colesterolo fa parte delle membrane cellulari ed è un precursore degli ormoni steroidei, degli acidi biliari e della vitamina D.
  • Sostenere e proteggere organi come cuore e reni.
  • Trasporto di vitamine liposolubili (A, D, E, K ,carotenoidi, cannabinoidi ed altro).
  • Portare gli acidi grassi essenziali nel corpo.
Hai bisogno di assumere abbastanza grassi dalla tua dieta ogni giorno. Sebbene le persone tendano a dimenticarlo, i grassi sono coinvolti in importanti funzioni corporee.

Quali sono i diversi tipi di grassi?

I grassi sono una parte essenziale della dieta. Quindi è necessario sapere quali diversi tipi di grassi esistono e come utilizzarli. Possiamo classificare i grassi come segue a seconda dei loro acidi grassi e legami chimici:

Grassi saturi

Questi grassi sono solidi a temperatura ambiente. La maggior parte di loro sono grassi animali. Tuttavia, possono essere ottenuti anche da oli vegetali come l’olio di cocco, l’olio di palma .

Grassi insaturi

Tali grassi sono liquidi a temperatura ambiente e sono costituiti principalmente da oli: olio di oliva, olio di girasole, olio di mais e così via. 

Sono i più benefici per il corpo umano grazie all’azione dei loro lipidi plasmatici. Contengono anche importanti acidi grassi che sono davvero importanti per l’uomo perché il corpo non li produce autonomamente.

Rientrano in diverse sottocategorie:

  • Grassi monoinsaturi. Riducono i livelli di colesterolo plasmatico , che sono associati ad un aumento delle lipoproteine ​​LDL (comunemente denominate “colesterolo cattivo”) e delle lipoproteine ​​HDL (note come “colesterolo buono”).
  • Grassi polinsaturi. Sono costituiti da catene di acidi grassi Omega-3 e Omega-6.

Gli acidi grassi Omega-6 riducono i livelli di lipoproteine ​​LDL e HDL. Gli acidi grassi Omega-3 hanno un maggiore effetto di riduzione dei trigliceridi plasmatici. 

Si trovano principalmente nel pesce grasso come il salmone e pesci azzurri, nei semi oleosi e in alcune noci.

Alcuni alimenti, come olio d’oliva, noci, pesce e semi, contengono grassi insaturi che fanno bene alla salute.

Grassi idrogenati

Tali grassi sono il risultato dell’idrogenazione degli oli vegetali. Possono aumentare i livelli di lipoproteine ​​LDL e trigliceridi abbassando i livelli di lipoproteine ​​HDL a livelli pericolosi. Possono essere ottenuti, ad esempio, dalla margarina. 

Qual è una quantità sufficiente di grasso?

Il 30-35% dell’apporto energetico giornaliero degli adulti dovrebbe provenire dai grassi. Il resto dovrebbe essere costituito da carboidrati e proteine. Anche l’assunzione di colesterolo non deve superare i 300 mg al giorno.

Conclusioni

Non dovresti eliminare completamente i grassi dalla tua dieta, poiché i grassi sono nutrienti importanti di cui il tuo corpo ha bisogno.

 In una dieta sana, è essenziale distinguere tra i diversi tipi di grassi e il loro effetto sull’organismo. Dovrebbero anche essere consumati, sopratutto i grassi insaturi, in quantità adeguate come parte di una dieta sana.

Related Posts

Leave a Comment

RiBio.it utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente nel rispetto dei dati personali Accetta Info