Home News Kiss the Ground un docu-film da non perdere

Kiss the Ground un docu-film da non perdere

sa Redazione-RiBio

La cura per il cambiamento climatico è qui ed è stata proprio sotto i nostri piedi per tutto il tempo” queste le parole del regista di un docu film che stà riscrivendo la battaglia contro il cambaimento climatico.

Uscito ottobre scorso su Netflix, il docu-film Kiss the Ground è un qualcosa di veramente illuminante. Secondo scienziati ed attivisti, la vita nel suolo terrestre è sempre più fondamentale per combattere il cambiamento climatico e sopratutto preservare gli eco-sistemi del Pianeta.

Il documentario si focalizza su un nuovo approccio di agricoltura, chiamata Rigenerativa, ovvero un insieme di pratiche e tecniche agricole che combinano esperienze antiche con moderne conoscenze scientifiche. Un metodo di coltivazione che permette di ridurre l’impatto ambientale di una coltivazione tanto da poter addirittura facilitare l’ecosistema che ruota intorno ad una fattoria.

La base dell’agricoltura rigenerativa infatti è di produrre il più possibile, ciò che è necessario per lo sviluppo e mantenimento della produzione agricola, indipendentemente dal tipo di prodotto.

Questo tipo di coltivazione è in grado di evitare gli effetti devastanti legati allo sfruttamento del suolo ed al suo impoverimento, oltre ad evitare gli effetti dannosi che una coltivazione intensiva attuale porta all’eco-sistema che ruota intorno ad essa.

Kiss the Ground è un progetto durato circa 10 anni, dedicati a raccolta di dati tecnici consulenze e testimonianze di esperti ed aziende che hanno adottato questa strategia concreta ed efficace.

Si cambia paradigma del problema legato al cambiamento climatico, ribaltando del tutto la prospettiva, nel documentario infatti la storia non è legata all’imminente catastrofe ambientale, ma a descrivere una soluzione semplice, vecchie e sporca, capace di iniziare a prendersi cura veramente del nostro Pianeta, iniziando a prendersi cura del suolo, proprio come dice un antico proverbio inglese :” Una Cattedrale si costruisce dalla Terra al Cielo”

La cosidetta“soil solution”

L’eccesso di anidride carbonica nell’aria, è la tesi alla base della soil solution, può essere limitato, attraverso la fotosintesi clorofilliana, dal suo assorbimento da parte delle piante, che a loro volta possono arricchire di carbonio il suolo che ne ha bisogno, apportando numerosi vantaggi per la qualità del cibo prodotto.

Il focus si sposta dal Cielo alla Terra, infatti i combustili fossili non sono l’unica causa del cambiamento climatico, anzi in percentuale non sono così rilevanti come altri fattori, come lo sfruttamento del suolo per agricoltura ed allevamenti intensivi ( anzi alcuni scenziati ritengono siano proprio questi i fattori del cambaimento climatico).

Quando il suolo è ricco di carbonio, aumenta la sua capacità di assorbimento idrico, andando così a contrastare in modo del tutto naturale, fenomeni estremi come inondazioni e siccità.

Ecco perché la guerra per il clima la possiamo combattere attraverso una diversificazione delle colture, compostaggio, rimboschimento e ovviamente allevamenti non intensivi.

Non solo un documentario

Questo docu-film non si limita solo a descrivere gli anni di lavoro dediti alal raccolta di materiale da parte dei registi Josh e Rebecca Tickell, ma è un progetto globale e sociale, dedicato alla promozione dell’agricoltura rigenerativa, rivolta sopratutto agli agricoltori che sono intenzionati a fare la loro parte per il bene comune, per il bene di Madre Terra.

“La cura per il cambiamento climatico è qui ed è stata proprio sotto i nostri piedi per tutto il tempo”

Related Posts

Leave a Comment

RiBio.it utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente nel rispetto dei dati personali Accetta Info