Home Benessere I segreti della meditazione trascendentale

I segreti della meditazione trascendentale

sa Redazione-RiBio

Spesso accumuliamo talmente tanto stress ed energie negative che nel nostro organismo si manifestano malesseri fisici, ansia, tristezza e rabbia,tutti stati emotivi negativi che intossicano l’umore ed il corpo arrivando a togliervi energie ed addirittura lasciandovi insonni la notte.

Siamo fatti di emozioni, recitava un antico saggio.

Ogni evento che ci accade nella vita quotidiana, viene recepito dal nostro pensiero ed il modo con cui noi recepiamo ed agiamo, si riflette sul nostro organismo, aumentando e diminuendo la capacità energetica e di conseguenza anche il relax e la tranquillità.

Quando l’accumulo di tensioni diventa troppo grande, il nostro corpo non riesce a liberare e calibrare le proprie energie.

Ecco che le nostre difese immunitarie si abbassano, il corpo non riesce più a combattere bene i radicali liberi, appaiono malesseri ed inperfezioni cutanee come herpes o sfoghi sulla pelle, anche il sonno viene minato nella sua quiete e si rischia di passare le notti a rigirarsi nervosamente o a fissare un punto indistinto del soffitto.

La soluzione è la meditazione:

La meditazione trascendentale, è una tecnica di rilassamento che trova le sue radici nella tradizione Vedica, arrivata in Occidente grazie al mistico e filosofo indiano Maharishi Mahesh Yogi.

Si tratta di antichissime pratiche, che permettono alla nostra mente di raggiungere uno stato di silenzio interiore, annullando paure e distrazioni e quietando, gradualmente, anche il corpo, in modo che si possa stabilizzare per ritrovare la propria armonia.

Spesso si dice che per risposare basta dormire, ma non è propiamente così, il sonno notturno ha vari stadi, differenti tra loro in base alla profondità del sonno, spesso però si dorme in stato di veglia, un sonno leggero che fa recuperare energia, ma giusto quella necessaria per affrontare la giornata successiva.

Entrando quindi in un ciclo vizioso che non aiuta il corpo, anzi lo fa deperire nel lungo tempo.

Praticare meditazione trascendentale significa fornire alla mente e al corpo gli strumenti per essere guidati in uno stato di pace, di relax, che induce all’addormentamento e al benessere.

Quando è utile praticare la meditazione trascendentale?

Questo tipo di meditazione è utile per tutti coloro che stanno vivendo un periodo difficile della propria vita, stress lavorativo o emotivo, che sono facilmente irascibili o che semplicement enon hanno identificato un problema ma sentono un malessere generale e poca energia o voglia di affrontare la giornata.

Questa tecnica di meditazione però, è difficile nella versione fai-da-te in quanto implica di trovare un mantra ed una serie di esercizi che almeno nella fase iniziale è raccomandabile fare insieme ad una guida.

Essendo una pratica di auto-guarigione: riuscendo a raggiungere stati di calma e riposo più profondi e duraturi, tutto il nostro organismo ne trarrà vantaggio.

Si dormirà meglio, si respirerà meglio, si digerirà meglio: tutti i processi vitali saranno alleviati dal carico di tossicità che spesso i malesseri quotidiani ci gettano addosso.

Non a caso la meditazione trascendentale viene usata spesso, come tecnica di guarigione integrativa, in caso di disturbi post-traumatici da stress, come sui veterani di guerra per la rimozione di “ferite” della mente drammatiche e violentissime.

Related Posts

Leave a Comment

RiBio.it utilizza cookies per migliorare l'esperienza dell'utente nel rispetto dei dati personali Accetta Info